Se piace piace, se non piace pace

Sono arrivata a questo punto dopo anni di meditazione e ponderazione.

Dopo frecciatine, buttate, sparate o consigli, come vogliamo chiamarli, accomunati dal denominatore ‘Perchè non apri un blog?’.

Così ho fatto.

Ora che sono partita mi permetto alcune considerazioni preliminari.

Sono andata in rete alla ricerca di consigli e suggerimenti e ho capito che sto facendo tutto diverso, tutto di testa mia, e va bene così.

Perchè il blog è mio e ci caccio dentro quel che voglio io.

Gli esperti dicono che il blog dovrebbe puntare un tema, un argomento: io volutamente invece ne affronto tanti, quelli che mi passano per la testa, il qui ed ora come detto in partenza.

Per questo ho deciso di chiamarlo ‘Pensieri in patchwork’, un po’ come quelle coperte, formate da tante pezze colorate, cucite insieme tra loro.

Tessuti diversi, di colore e materiale eterogeneo, uniti in un unico risultato finale: la coperta. Così il mio blog, fatto di tanti aspetti della vita quotidiana, sempre la mia.

Ho provato ad attingere ad una lista di ‘100 argomenti per il vostro blog’ arrivando al #88 prima di considerarne uno ‘suitable’; talmente interessante che non lo ricordo nemmeno più.

Comunque ho trovato i blog degli esperti così noiosi che sono ben contenta di prendere le distanze e fallire di testa mia, che tanto non cambia nulla.

Così visto che sono anni che qualcosa bolle in pentola, può anche capitare che vada a ripescare proprio da quella pentola…. attendevo uno scolapasta dove versare i maccheroni e adesso ce l’ho.

Anche se dovessero risultare un po’ scotti, fuori tempo, o riscaldati, il mio obiettivo di raccogliere tutti i miei scritti viene centrato.

E poi ripeto, il blog è mio e ci caccio dentro quel che voglio io.

Così ogni tanto potrebbe essere che si leggano cose scritte in tempi diversi, o riferite ad epoche precedenti.

Ma sicuramente meglio dei primi 87 argomenti, garantisco.

A chi legge chiedo di apprezzare, se apprezza, o di formulare anche delle critiche purchè costruttive.

Di commentare se ha qualcosa da dire.

Chiedo di condividere, di dare spazio, se lo ritiene interessante; di suggerirlo agli amici, se piace.

Oppure se proprio non gliene può importare di meno, o trova ciò che scrivo noioso o privo di alcun interesse…. CIAONE!