Cin cin

Ce le beviamo un po’ tutte mi pare!
La notizia, terrificante, è che un pazzo ha fatto una strage e ammazzato 50 persone.

Terrificante.

Punto.

Punto? No! noi viviamo di dettagli, di particolari inutili che ci fanno discutere, che ci danno la sensazione di essere un po’ in cattedra un po’ sul pulpito, di poter insegnare e predicare insomma.

Le persone ammazzate erano gay: embè? ti pare che faccia una qualche differenza? cioè non la facevano finchè erano vivi, figurati da morti cosa può spostare il loro orientamento sessuale.

Mia nonna, quando percorrevamo i vialetti del cimitero per trovare la tomba del nonno, commentava “cosa scrivono a fare sulla tomba Avv. o Dott.? Quando siamo morti siamo tutti uguali! La morte, come diceva Totò, é una livella: appiana tutto e tutti”.

Altro dato ‘interessante’: il pazzo ha sclerato perchè ha visto due di loro che si baciavano: ma perfavore, dobbiamo proprio aggiungere questi dettagli incredibili (nel senso che non ci si può credere) quanto inutili?

Voglio dire: se vado al festival delle erbe aromatiche e scopro di essere finito alla sagra dell’aglio, e odio l’aglio, e sento gente che emana odore di aglio, e sono fortemente psicolabile, ecco è una spiegazione (non una giustificazione, una spiegazione) del perché ho sclerato.
Sono da internare comunque ma esiste un filo pseudo logico nel mio sclero.
Ma se entro in un locale armato, locale in cui ho fatto un sopralluogo alcuni giorni prima, e vedo due che si baciano e sclero….. beh, ma chi mi ha invitato? potevo starmene a casa no? cioè ‘sta spiegazione del movente, che si baciassero e che fossero gay, è una bufala, intesa come dettaglio senza riscontro con la realtà, aggiunto solo per aizzare le masse.

Poi: la moglie afferma: eh sì, era un violento. Non poteva dirlo prima, dicono dal pulpito o dalla cattedra?

Facile quando sono gli altri a dover denunciare! I pazzi criminali fino al giorno prima di compiere atti inconsulti non circolano col cartellino in fronte ‘domani faccio una strage’ e personalmente conosco alcune persone che non mi sorprenderei se lo facessero, ma mica posso denunciarli, per le mie supposizioni, i miei sentito dire dal cuggino del cuggino, le mie personali opinioni sull’altrui condotta.  

Le persone che ci hanno a che fare quotidianamente invece hanno altri seri impedimenti.

Isis? c’è dietro l’isis? vabbè adesso tiriamo in ballo l’Isis anche se la parabola trasmette i canali col segnale disturbato.
Infine la storia del profilo fb di solidarietà: non ho mai cambiato il mio profilo con la bandiera arcobaleno, nè con quella francese, nè con la matita di Charlie Hebdo, e sotto sotto mi sono sempre chiesta chi mettesse in circolazione le app per farlo e perché tanta gente seguisse a pecorone questa tendenza.

Finalmente stavolta sembra un’usanza superata ed ecco le recriminazioni: perché je suis paris si e je suis orlando no?

Allora TAAC… we stand with Orlando (che per inciso mi sembra più appropriato, ma a qualcuno non soddisfa la distinzione tra je suis e we stand… Un mondo di linguisti abbiamo).

 
Io sono stanca di questo genere di informazione, di queste briciole di populismo, di questo passare i dettagli inutili di una notizia volti solo a dare materia a futili dibattiti. 

Io questa la chiamo strumentalizzazione, non giornalismo.

E noi non lasciamoci strumentalizzare, non beviamocele tutte!

Annunci

3 Replies to “Cin cin”

  1. Anch’io non sopporto i titoli sulle lapidi.
    Non li sopporto nemmeno sulle mail.
    Io sono laureato ma non mi sognerei mai di scrivere “dott” in una mail. Un titolo, secondo me, non andrebbe mai esibito.
    Per quanto riguarda la strage di Orlando, solita demagogia.
    L’unica (parziale) soluzione sarebbe l’abolizione della vendita delle armi automatiche e semiautomatiche negli USA. Ma il Congresso dice di NO. Difficile fare una strage con un coltello, molto più semplice con un fucile mitragliatore.

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...