Le piccole cose

L’amicizia non è fatta solo di momenti importanti, di auguri per il compleanno, di inviti a un matrimonio o ad una laurea, di partecipazioni a un lutto.

L’amicizia è fatta anche di piccole cose senza apparente importanza, che fanno ridere o piangere, o anche che non lasciano traccia.

È fatta di notizie senza rilevanza: di ‘ho fatto il riso scotto’, di ‘ho gettato l’immondizia’, di ‘ho 10 persone in attesa davanti a me dal medico’.

Di cose che non prendi nemmeno in mano il telefono per comunicarle, perché del mio riso scotto o dell’immondizia che ho gettato non gliene importa a nessuno.

Ma che messe insieme, una dopo l’altra, giorno dopo giorno, fanno la trama su cui si intesse l’ordito.

Fanno l’intesa senza verbo profferire, fanno l’empatia, fanno la differenza tra il capirsi e il non capire.

Perché un come va? chiesto dopo mesi di assenza prevede una risposta troppo complessa per essere articolata su due piedi, per quanto sincera sia la domanda.

Ecco a mio giudizio uno dei grandi meriti dei social network in genere: uno strumento potente che usato nel modo corretto riserva grosse sorprese.

Poi come tutti gli strumenti potenti può essere adoperato a sproposito e fare danni ingenti.

Annunci

5 Replies to “Le piccole cose”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...