L’isola (#4 bis)

Quando viaggio non mi creo aspettative, ma di fondo un’idea di ció che troverò è inevitabile, la ho; non è formulata in maniera dettagliata ma ogni volta che colgo un dettaglio parte automatico il confronto con il mio cliché mentale.

Nel caso della Sicilia, sono sorpresa dal livello inaspettato di pulizia perché raramente mi è capitato di non trovare immondizia a riva in spiaggia, di non trovare pattume abbandonato nei campi, di entrare nei bagni dei bar e dei ristoranti e trovarli quasi sempre puliti.

Mi sorprende per la cortesia e l’affabilità delle persone: quando entri in un negozio per prendere ad esempio il pane vieni trattato con garbo e calore, ti suggeriscono cosa prendere, ti accolgono come se non ti vedessero da molto (da una vita in verità!).

Il punto è che quelli che veramente si rivedono e si vogliono salutare, lo fanno anche in mezzo alla strada, bloccando letteralmente il traffico.

Per quanto la fila sia scomposta, la precedenza viene sempre rispettata, nessuno fa il furbo e cerca di passarti davanti, anche se è facile per un forestiero perdere il senso dell’ordine di arrivo tra facce mai viste. 

Mi sorprende l’eleganza, soprattutto delle donne, che nonostante le temperature elevate ci tengono ad essere in ordine anche col trucco, sembra riescano a non sudare, e indossano abiti scuri anche sotto il sole di giorno.

Mi sorprende l’abitudine a fare lo scontrino in maniera sistematica: persino il carretto dei gelati in spiaggia ha battuto 2,50 € per gelato + caffè, e quello era il prezzo realmente.

È strano osservare che in scooter si viaggia in due ma solo il guidatore indossa il casco, il passeggero sembra non ne abbia bisogno, forse la sua testa è più dura?

Mi sorprende la densità di popolazione: bassissima. Al di fuori degli agglomerati urbani è il deserto.

Il rapporto strade case nei centri abitati assomiglia un po’ a quello del sud America, con costruzioni basse e reticolati di vie.

Le città maggiori sono collegate da superstrade o autostrade, ma sono ben diverse da quelle che percorro quotidianamente: qui sono continui saliscendi spesso congiunti da viadotti che ricordano molto gli acquedotti romani.

Sulle cime che spuntano si contano numerosissime pale eoliche.

Il paesaggio è brullo e costellato di vegetazione; ogni tanto scorgo un’agave obliqua, ma forse è la terra ad essere storta.
Nella costellazione vegetativa contano numerose piante di fichi d’India, e ripenso ai miei che avevano raccolto i frutti di questa pianta con un asciugamano che poi avevano utilizzato … Ahi! È rimasta ai posteri!

E poi un’alternanza di oleandri a fiori bianchi e rosa, poi palme, ulivi, pini marittimi, campi di grano, viti basse, buganvillee. 

Non conosco le piante di arance, quindi fatico a ri-conoscerle.

Anche tanta sterpaglia, gli incendi sono frequenti.

Mi sorprende il clima: mi avevano detto che sarebbe stato molto caldo, quasi ne ero spaventata. Si tratta di un caldo godibilissimo, per nulla umido; difficile sudare: di giorno in spiaggia è sempre ventilato, la sera è addirittura freddo.

Insomma: mi immaginavo un bel posto, ma è molto meglio.

(To be continued)

Annunci

6 Replies to “L’isola (#4 bis)”

  1. “Mi sorprende per la cortesia e l’affabilità delle persone”
    Non so dove tu sia stata (Porto Palo?) ma credo che questo sia uno dei motivi per cui la Sicilia mi è nel cuore. Sono tornato solo da due giorni, ma ho ancora dentro il calore di ogni persona, ogni sorriso, ogni gentilezza. Questa volta anche dell’uomo -un netturbino comunale- a cui ho chiesto un certo luogo e Marsala e, siccome non capivo le sue indicazioni in dialetto, mi ha accompagnato quasi per mano. Con un sorriso grande così.

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...