Le granite di Aurelio (#6)

Scegliamo di dedicare la giornata ferragostana all’attesa della processione, pertanto non scendiamo in spiaggia ma andiamo in paese in avanscoperta della zona dove posteggiare la sera.
Per ora parcheggiamo al porto e ci infiliamo dentro il bar di granite da Aurelio: il signor Aurelio, che porta la veneranda età di 80 anni a occhio e croce, vuole gestire tutto in piena autonomia. 

Ha un’aiutante che non è abilitata a far nulla più che servire ai tavoli; peccato che i tavoli non ci siano, praticamente, ce ne sono giusto due o tre.

Mentre la fila fuori dal suo bar si allunga, Aurelio scodella con pazienza il prodotto della sua arte, della sua passione; con la paletta modella la sua crema di ghiaccio, al limone o alla fragola, sopra coppette di carta o di plastica, a seconda del gusto prescelto; oppure serve in bicchieri di vetro se si consuma seduti al tavolo.

Deve avere un segreto nella sua ricetta, che custodisce gelosamente, per questo non vuole assegnare compiti ulteriori alla ragazza che ha assunto.

La fila continua a crescere e tutti si rivolgono alla povera cameriera che, impotente ritta in piedi davanti al bancone, si giustifica, quasi si scusa, ma non è autorizzata a nessuna delle mansioni che le chiedono di svolgere.

Così una comitiva di 7 famiglie, che in parte si siedono al tavolo in parte no, però sono tutti insieme, e vogliono gusti diversi, e hanno figli invadenti che sorpassano la gente in fila e agguantano il bicchiere appena preparato, mandano in confusione i conteggi del signor Aurelio, che a sua volta infastidisce con la sua lentezza la capocomitiva e ne esce un teatrino che me lo gusto finché non viene il mio turno, ovvero quando lo stesso Aurelio vedendomi ferma da mezz’ora, che ormai ho stretto amicizia con la povera ragazza assunta per fare nulla, mi chiede cosa voglio.
Mi aspettavo da un momento all’altro che si trattasse di una commedia di pupi e mi chiedessero il pagamento del biglietto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...