Settembre

“Dille che se può, io potrò aspettare”
Alberto Fortis – Settembre

È questo lo stato d’animo di un settembre che subentra: che si tratti di una storia d’amore iniziata in vacanza e costretta a proseguire a distanza, o che si tratti di quello stato di benessere psicofisico generale che consegue alle ferie estive, quando arriva settembre ci si sente forti di poter arrivare presto nuovamente a giugno, ci si sente fiduciosi che quei 9 mesi di vita ordinaria passeranno lisci e sarà di nuovo estate.

Tutto appare sostenibile e ti sembra di poter mantenere lo stato d’animo fino al prossimo giugno, un po’ come ti sembra di poter rimanere di quel bel colorito dorato a oltranza.

“Prima che il vento si porti via tutto

E che settembre ci porti una strana felicità”

Deve essere a questo che fa riferimento Jovanotti.

Ma non è così: presto la pelle inizia a squamarsi a serpente.

Settembre è il mese in cui riprendono le scuole: la prima metà del mese, ai tempi in cui a scuola ci andavo io, sembrava non passare mai, nell’attesa di qualche novità, nella speranza di un nuovo compagno di scuola con cui stringere amicizia, nei preparativi dei libri e dei quaderni, nella scelta del diario.

Poi nel giro di pochi giorni tutto si rivelava uguale a prima, noioso come prima, pesante come prima.

Le giornate si accorciano al galoppo, l’escursione termica tra il giorno e la notte provoca disagio, ciò che indossi al mattino é inadeguato durante il giorno, e la temperatura della sera è un terno al lotto.

Tutta quella sicumera guadagnata nei tre mesi precedenti se ne va in fumo.

Si spiega così il famoso verso 
“No, cosa sono adesso non lo so,

sono un uomo, un uomo in cerca di se stesso.”

(Impressioni di settembre – PFM)

Sarà per questo che i Green Day cantano, a ragion veduta

Wake me up when semptember ends

Annunci

10 Replies to “Settembre”

  1. Per me che adoro il freddo, che vado in manichine fino a novembre (al sud è più semplice), che rimarrei ore ad osservare lo scoppiettio del fuoco, settembre è un po’ “il sabato del villaggio”, nell’attesa della fredda e croccante domenica che è dicembre-gennaio-febbraio.

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...