Cronaca nera .dot *

Leggo la cronaca locale (ma anche quella nazionale): è morboso, lo so, ma viene diffusa in maniera così capillare che è difficile non lasciarsi coinvolgere.

Credo che chi scrive gli articoli abbia un template di word in cui sostituisce i nomi degli sventurati e dei luoghi in cui si sono verificati i fatti e … PAF ecco pronto l’articolozzo.

Io però faccio finta di non saperlo, e leggo il tutto, avidamente e diligentemente, da principio a fine.

Quando viene raccontato un incidente d’auto, vorrei tanto che qualcuno mi smentisse, non manca MAI la locuzione ‘per cause in corso di accertamento’.

E io che sono pignola e rigorosa mi aspetto che nei giorni successivi venga pubblicato il seguito: un’appendice in cui tutto ciò che è rimasto in sospeso venga precisato e completato.

Mi immagino i carabinieri che misurano i segni della frenata sull’asfalto, i RIS che analizzano la viscosità del deposito sul manto stradale, gli ispettori di polizia che indagano tra i superstiti e raccolgono testimonianze, i sanitari che analizzano il sangue per rilevare la presenza di agenti tossici.

E mi aspetto che il giorno dopo esca un altro articolozzo in cui lo stesso giornalista, vada a compilare il template intitolato ‘completamento cause incidente’ e ci spieghi perchè Mario o Giuseppe o Roberto quella sera hanno affrontato la curva ad elevata velocità finendo contro il guard rail.

Magari anche con un grafico che illustri il fenomeno fisico, ma forse è esigere troppo.

Invece no! In tanti anni mai un caso. Nemmeno un trafiletto in cui si dica ‘vi ricordate quell’articolo della settimana scorsa? Quello in cui la signora Iolanda in bicicletta è rimasta investita all’altezza di viale Boston, riportando lesioni giudicate guaribili in quattro giorni? Beh, l’automobilista non è riuscito a frenare perchè si era girato a guardare una bella gnocca’.
A questo punto inizio a credere che si tratti di una maledetta frase fatta per dire che non ci sono motivi oggettivi che spieghino l’accaduto, è successo e basta.
Ma non sarebbe più onesto non dire nulla?

(* post decongelato)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...