Esegesi di una canzonetta

In omaggio a Luca Carboni, che ieri ha compiuto 54 anni, recupero questo mio post dello scorso anno, sul significato del testo della canzone ‘Luca lo stesso’:

———————————-

Mi sono venuti tutti i dubbi del mondo, perché mi è stato detto che sono troppo cinica: allora l’ho ascoltata per bene e ho letto il testo completo.

E mi spiace deludervi, care fans di Carboni, ma questa canzone non è un’ode all’amata che si ricordi di come si sono innamorati. No.

(Non è il plagio di ‘Silvia rimembri ancora…’).

È un interrogativo sul significato della parola amore, che finché si è giovani non ha ambiguità, è monovalente.

Invecchiando poi, assume tante connotazioni diverse fino a snaturarsi dal suo significato reale, fino ad arrivare a valere l’esatto opposto.

Gli estremisti in genere (nella canzone patrioti o animalisti convinti) sono persone disposte ad uccidere per far valere la causa da cui sono animati, per la quale professano amore

Addirittura ‘un figlio può nascere anche da due che si odiano’, e per antonomasia l’odio è l’opposto dell’amore, atto procreativo per eccellenza.

Una parola che dovrebbe avere un significato cristallino, invece può anche arrivare ad uccidere (e anche dare la felicità).

Luca rimpiange i bei tempi dominati dall’entusiasmo del neofita (‘vorrei che fossimo ancora così stupidi’) e chiede (a Silvia?) di amarlo ancora adesso con lo stesso significato nativo della parola: benché questa abbia assunto mille nuove e diverse connotazioni (‘detta con un altro suono oppure con un’altra età’), lui è ‘sempre Luca lo stesso’. 

Tenta di trasferire alla parola amore la stessa immutabilità della persona a cui la parola è associata.

Della serie che siccome lui non cambia e la parola in origine era associata a lui, cerca di ridare alla parola la stessa forza che aveva in origine.

L’apoteosi di questo sbando lessicale è quando afferma di aver persino fatto la ricerca in Google (‘digitata sul web’) per trovarne il significato… e non voglio nemmeno provare a vedere cosa propone in prima pagina il motore di ricerca!

Però: siamo proprio convinti che lui sia rimasto ‘lo stesso’?

Annunci

8 Replies to “Esegesi di una canzonetta”

  1. Oh, questo me l’ero perso 😊. Io sono stata fan, nel senso esteso di fanatica di Luca Carboni, per anni. Una ventina di concerti all’attivo, foto insieme, amicizia con i membri della band. Poi sono cresciuta e ho smesso…proprio perché non era più lo stesso 😉

    Liked by 1 persona

      1. Io, per una forma di attaccamento che ha risvolti masochisti, lo seguo su fb. Pubblica i selfie al bagno!!! Che orrore! A me è persino venuto il dubbio che, in realtà, le vecchie canzoni non le scrivesse lui. Non può essere, non si può cambiare tanto radicalmente in peggio. PS: a proposito di fb, ora che finalmente mi ricordo, ho visto i tuoi “mi piace”. Perché sei tu, vero? Posso aggiungerti?

        Liked by 1 persona

      2. Ma figurati 😊! Anch’io sono piuttosto discreta, ma, e non so se condividerai il mio pensiero, io a volte ho l’impressione di conoscere molto di più e, quindi, ho molta più voglia di condividere pensieri con le persone con cui ho in comune una passione e con le quali scambio realmente idee e riflessioni, pur non avendole mai incontrate personalmente, che con persone che conosco dall’infanzia o per altre ragioni, ma alle quali davvero non so cosa dire.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...