Stasera il pollo lo metti tu

“… e questi hanno una intera linea di produzione, la Chicken Tonight, ribadisco Chicken Tonight, di prodotti per guarnire il pollo. Tu compri la scatola, e io mi aspetterei di trovarci il pollo dentro, dato che compro Chicken Tonight, e invece il pollo lo devi mettere tu!”

Così argomentava, tra il divertito e il basito, il commerciale per la zona anglofona di un’azienda per cui lavoravo.

Era stato in visita presso un potenziale cliente per proporre un impianto di imballaggio, ed era rimasto perplesso dal nome scelto per il prodotto: se chiamo Chicken Tonight una confezione di qualunque cosa, va da sè che dentro quella scatola presumo di trovarci un pollo.

Questo mi è venuto in mente oggi, al supermercato, nell’angolo libreria. Mi sono avvicinata per vedere i titoli esposti, ed osservare la classifica dei best-seller.

Ho tutto da imparare, magari per osmosi mi viene trasmesso quell’X-factor che rende uno scrittore speciale.

Verso metà classifica c’era Mazzariol con suo fratello che rincorre i dinosauri, intorno alla terza posizione si assestava l’ultimo racconto di Harry-Potter, e al primo posto troneggiava Fabio Volo con il suo ‘A cosa servono i desideri’.

Edizione con copertina rigida, prezzo al pubblico 10,20 €.

Mi sorprende che sia lui il più venduto, e sono talmente sorpresa che apro il libro a metà per sbirciare, un po’ come quando smetto di seguire un profilo e poi vado a controllare periodicamente se ha postato qualcosa di interessante.

Oh bella… una pagina bianca!

Cioè non bianca bianca… una frase scritta in alto e poi alcune righe, nel senso di tratti orizzontali continui.

Sfoglio e ne trovo un’altra, e poi un’altra, e poi un’altra… Fermi tutti: è l’intero libro!

Cerco di capire il senso: che frasi sono scritte a inizio pagina? Sono domande, spunti di riflessione, bozze di pensieri da completare. 

Quale è stata la situazione in cui ti sei sentito più felice? Quale parte del mondo vorresti visitare almeno una volta nella vita? E altre domande di questo registro.

Vado all’inizio del libro per capire meglio, spero di trovare una spiegazione a questa parodia, qualche pagina di incentivo a comprare un solo quaderno al prezzo di 10, invece trovo una serie di citazioni da altri autori.

Stasera il libro te lo scrivi tu, pollo!

Annunci

3 Replies to “Stasera il pollo lo metti tu”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...