Tanti auguri a… La Settimana Enigmistica

Oggi la Settimana Enigmistica, il settimanale che vanta innumerevoli tentativi di imitazione, compie 85 anni.

E in 85 anni tutti questi tentativi sono falliti!

Non posso affermare di conoscere la rivista dal suo esordio, ed è diverso tempo che non mi ci diletto più, ma per tanti anni è stata mia fedele compagna nei periodi di ozio.

Ozio attivo, perchè tiene la mente impegnata.

Il mio approccio negli anni è cambiato: dapprima, appena faceva ingresso in casa, mi accaparravo gli ‘Unisci i puntini’, che mi davano l’illusione di essere in grado di disegnare.

Il giochino di fianco, quello di annerire gli spazi col puntino invece l’ho sempre trovato noioso.

Evidentemente ho sempre manifestato propensione per la definizione della forma che per il mero contenuto.

Poi è stata la volta dei cruciverba, quelli centrali, gli schemi grandi, meglio sopra tutti il Bartezzaghi, ma anche il Ghilardi.

Partivo dalle parole periferiche di due lettere, semplici sigle, per indovinare, aggiungendo piano piano vocaboli più lunghi, la parola centrale che occupava a tutta larghezza lo schema.

Un motivo per cui le imitazioni della rivista non hanno mai riscosso il successo della SE secondo me risiede proprio nella precisione e nella sagacia delle definizioni.

La definizione non ti lascia mai perplesso: puoi saperla o non saperla (molto più spesso la seconda), ma a posteriori non è mai ambigua; quando scopri la risposta ti batti la fronte ed esclami “Ma come ho fatto a non pensarci?”.

Anche il fatto di pubblicare le soluzioni nel numero successivo stimola il lettore a sforzarsi di trovare da sè una soluzione, e poi a comprare il numero dopo.

(Oppure puoi cimentarti sui numeri precedenti e consultare le soluzioni in tempo reale, ma a quel punto sei già un lettore assiduo).

L’impaginazione e la grafica si sono mantenute immutate negli anni, salvo l’uso dei colori nelle pagine interne da qualche anno a questa parte.

All’inizio era tutto rigorosamente in bianco e nero, solo si alternavano i tre colori di copertina, rosso verde e blu, a segnare lo scandire delle settimane, e a riconoscere a distanza il numero attuale dai precedenti.

Immutati nel tempo anche gli elementi ricorrenti nelle vignette dei rebus, che ho imparato a risolvere con parecchia fatica.

A tempo perso mi dedicavo alla ricerca delle 25 differenze tra due vignette apparentemente uguali, che quando arrivavo a 18 iniziavo a vaneggiare e notare difformità su dettagli identici; o al confronto tra disegni diversi ma con 7 particolari in comune.

Ho imparato ad apprezzare la fantasia poetica degli autori delle sciarade, dei lucchetti, delle zeppe e degli anagrammi.

E poi qua e là le vignette, che io supponevo essere barzellette e le raccontavo: memorabile la battuta ‘Mamma, mamma! Papà arriva’ che io avevo raccontato appunto a mia mamma, ritenendo che lei dovesse mettersi a ridere a crepapelle.

Invece non avendole spiegato che si trattava di una barzelletta raffigurata, lei si ostinava a non capire.

Un altro gioco che non lasciavo incompiuto era il bersaglio, con cui passavi da una parola all’altra con le regole più diverse.

Oppure, ma in una fase ancora primordiale, lo schema in cui si cancellano le parole in tutte le direzioni fino a lasciare poche lettere che formavano una parola risolutiva.

Ma il gioco che in assoluto amo di più, che se mi capita in mano un numero qualunque vado subito a cercare, sono gli incroci obbligati: definizioni semplici di parole che non sai dove mettere.

Un mix di fortuna ed intuito, complice qualche lettera straniera, o una definizione inequivocabile, che porta ad una soddisfacente risoluzione; perché le regole intrinseche di ogni gioco le apprendi solo giocando.

Annunci

24 Replies to “Tanti auguri a… La Settimana Enigmistica”

      1. Ecco , si , ma non volevo offendere qualcuno……

        Di positivo , nel voler risolvere i giochi piu complicati , c’è che ti distraggono da eventuali problemi in corso.
        Ho provato con la lettura ma e’ un’altra cosa , si continua a leggere la stessa pagina quando la mente e’ “ingombra”….

        Liked by 1 persona

  1. Condivido la tua passione per l’enigmistica ma confesso di non avere una rivista preferita. Di solito compro quella che capita. Confesso inoltre che è un passatempo che preferisco soprattutto in estate e soprattutto in spiaggia. Per tutto il resto dell’anno non ne faccio neanche uno.

    Liked by 1 persona

  2. Hai fatto un bellissimo post, perché anch’io come te amo la SE e la ringrazio per tutti i momenti lieti passati insieme.
    Della SE mi piace tutto, dalla Sfinge ai Cruciverba più ostinati, dai Rebus, alla Susi, e cerco di non tralasciare alcun gioco, anche a rischio di metterci ore su una definizione o su un ostacolo imprevisto.
    E’ senza dubbio la rivista più bella ed intelligente che abbiamo in Italia.

    Liked by 1 persona

      1. A casa mia la leggo solo io.
        Meglio, così i giochi me li riservo tutti per me.
        C’è da dire che ogni numero mi dura anche più di una settimana, perché mi piace davvero fare tutti i giochi senza tralasciarne alcuno.

        Liked by 1 persona

  3. anche a me piaceva molto il bersaglio. Era il primo gioco che facevo. Con le parole crociate facevo più fatica e facevo quelle un po’ più semplici, anche perchè il giornale non era mio ma di mio nonno e Bartezzaghi e Ghilardi erano suoi per diritto di anzianità

    Liked by 1 persona

    1. Con Sofia gioco a una versione libera del bersaglio: a turno si dice una parola che abbia un nesso qualsiasi con la precedente… purché si spieghi il nesso… così i viaggi in auto diventano più gestibili 😜

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...