Ricordi di mensa

Cerco di recuperare ricordi remoti, per calarmi nei panni di Sofia in alcune sue attività quotidiane, e mi viene in mente questo, mai in realtà sommerso.

Alla scuola materna, al lunedì, c’era la pasta al ragù, gli altri giorni minestra; io a casa la minestra non la mangiavo, mentre a scuola era la pasta a disgustarmi.

Ma più terribile ancora era che al centro del tavolino, occupato da 4 o 5 bimbi, stava la caraffa di acqua, in plastica.

A volte capitava che uno dei piccoli commensali la rovesciasse; allora il colpevole veniva lasciato sul tavolino da solo, con la tovaglia bagnata, mentre gli altri venivano dislocati su altri tavolini asciutti.
Il piccolo criminale, oltre a mangiare su un tavolo bagnato, doveva subire anche lo scherno dei compagni, perchè tutti si giravano a guardarlo, anche quelli degli altri tavoli, e lo additavano definendolo come quello che ‘ha spanto’.

Annunci

8 Replies to “Ricordi di mensa”

  1. Trovo poco carino ‘punire’ il bimbo che rovescia l’acqua lasciandolo solo e sotto lo sguardo (di derisione) degli amichetti.
    Detto questo, quanti problemi quando mio figlio mangiava in mensa! Meno male che si tratta di un periodo ormai passato e superato.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...