Attività onirica di un nuotatore

“Ma come? L’ho appoggiato lì un attimo e non c’è più … Non ho nemmeno abbandonato lo spogliatoio un istante e mi sono voltata… Il mio costumone volatilizzato! Vabbè che avevo in mente di prenderne uno nuovo, ma adesso??? Le ragazze mi stanno aspettando in camera di chiamata per la staffetta e io che faccio? Vabbè, risponderanno loro in chiamata, io intanto lo cerco un po’.

Oppure potrei anche provare a buttarmi in costumino, mal che vada dó la colpa a quello se vado piano.
Ops… Stanno già gareggiando devo sbrigarmi…
Ecco, persa! La gara è finita: silenzio e buio in piano vasca, acqua piatta, nè spruzzi né fischi nè schiamazzi… Speriamo non se la prendano con me.”

Quello di smarrire una parte dell’attrezzatura (perdere il costume, rimanere con la cuffia in mano, spaccare il laccio degli occhialetti) è uno dei miei sogni ricorrenti.

Così come quello di non riuscire a raggiungere la partenza in tempo utile, perché gli spogliatoi sono un labirinto, o perché le chiacchere lungo il percorso superano il tempo disponibile.

Chissà perché non mi capita mai di sognare di essere sprovvista di cartellino, quando è l’unico accessorio che mi potrebbe far saltare la gara: senza occhialini puoi gareggiare, anche senza cuffia, e pure forse senza costume. Ma senza cartellino no.

Poi c’è quell’altro, quel sogno che arrivo al muretto per fare la virata ma al posto della T mi scontro con il cuscino, ci tuffo dentro la testa un paio di volte e dò lo slancio prima di svegliarmi e rendermi conto che sono a letto e non in vasca.

Altre notti ancora mi ritrovo lì, titubante sul blocco, perchè sotto di me al posto dello specchio d’acqua vedo il cemento, e non riesco a decidermi a buttarmi.

Perchè evidentemente il nuoto è uno stile di vita… che ti arriva al subconscio!
Link al post completo

Annunci

6 Replies to “Attività onirica di un nuotatore”

    1. Si nuoto … l’ho fatto da bambina fino all’università, poi ho sospeso ma ho continuato ad essere presente in piscina come insegnante; poi dopo la laurea ho ripreso… e non mi sono ancora fermata … ho scritto vari post sull’argomento e ogni tanto pubblico anche sul sito nuotounostiledivita, infatti al termine del mio post trovi il link…

      Mi piace

      1. Sì sì il link l’ho visto ma mi ero persa la parte del nuoto. Bello. sai che io non so nuotare? Non mi piace proprio neanche fare il bagno al mare, se l’acqua è calda ancora ancora ma mi stufo subito. Infatti in piscina a mio figlio lo accompagna il papà 😂😂

        Liked by 1 persona

      2. Ti confesso una cosa… fare il bagno in mare non piace nemmeno a me, se l’acqua non è calda poi non si discute, nemmeno ci infilo un piede … nuoto da quando ho 5 anni, e a livello agonistico da quando ne ho 10, fatto salvo qualche periodo di interruzione… ormai è diventata una parte imprescindibile di me, quasi una specie di ‘malattia’ (intesa in senso positivo) cronica; non è una malattia perché dà beneficio, non mi fa stare certo male, ma è cronica perché non riesco a pensare di farne a meno
        Ogni tanto mi domando come fanno ‘gli altri’ a stare senza…

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...