Margaret Mazzantini

Per il compleanno mi è stato regalato il Kindle. L’intenzione è quella di leggere la letteratura minore, i nuovi scrittori che magari non pubblicano subito sul cartaceo. Al momento però sto leggendo un ebook di cui ero già in possesso, Nessuno si salva da solo, di Margaret Mazzantini.

Della stessa autrice avevo già letto Non ti muovere, Venuto al mondo e Il catino di Zinco, esattamente in questo ordine.

Il primo dei tre mi ha richiesto uno sforzo: avevo l’istinto di abbandonare la lettura perché Timoteo, l’io narrante, mi dava ai nervi.

Col pretesto della figlia adolescente in rianimazione per un incidente le confessa la sua relazione extra coniugale con la derelitta Italia.

A metà libro volevo prenderlo a schiaffi: Ti decidi? Provi qualcosa per questa donna? Assumiti le tue responsabilità! Non provi nulla? Lasciala in pace!

Invece avanti, ad approfittare di lei, ad usarla fino a… no vabbè, lo spoiler no. Però sono arrivata alla fine e complessivamente si è trattato di una lettura avvincente, tanto che ho proseguito.

Se con Non ti muovere avevo provato rabbia, con Venuto al mondo ho pianto.

Ai primi capitoli ero un po’ scettica, non capivo: sì vabbè, un figlio che non arriva, un dramma personale, ma siamo solo a inizio libro. Di cosa si parlerà nel resto?

Poi un fiume in piena, perché dopo le tecniche di procreazione assistita, dopo i tentativi fatti all’estero, dopo la via dell’adozione, dopo l’utero in affitto… DOPO… non faccio spoiler ma gli ultimi capitoli del libro sono, a mio giudizio, un capolavoro.

Cos’è la vita? Quando ha inizio? Perché? Chi sono i genitori? Che differenza passa tra genitori biologici e i Genitori?

Il bene e il male sono due facce della stessa medaglia? Se, come cantava De Andrè, dal letame nascono i fiori, dalla guerra e dall’odio può nascere la vita? solo a ripensarci ho i brividi.

Ho letto questo romanzo mentre desideravo l’arrivo di Viola, forse per questo mi sentivo particolarmente toccata dall’argomento.

Il catino di zinco è stata una lettura gradevole: la storia di una donna energica raccontata dalla propria nipote, che però mi ha lasciato come unico ricordo l’appellativo di Poromo usato per il nonno.

Ora ho intrapreso la lettura di Nessuno si salva da solo.

(To be continued).

Annunci

22 Replies to “Margaret Mazzantini”

  1. Sinceramente è una delle mie autrici italiane preferite… Amo le descrizioni che fa e lo stile crudo. Nessuno si salva da solo è stato il primo libro suo che ho letto (deprimentissimo), però mi era piaciuto e così ho letto anche gli altri.

    Liked by 1 persona

    1. Anche a me piace molto perchè sa essere molto concisa; è elegiaca quando vuole oppure sfocia in un realismo violento.
      Non avevo grandi aspettative che la storia assumesse una piega migliore (anche se in cuor mio il lieto fine non si esclude a priori), ma arriverò certamente alla fine anche di questo romanzo

      Liked by 1 persona

  2. con l Mazzantini ho un rapporto molto conflittuale. Per Non ti muovere ho fatto una notte in bianco, non riuscivo a staccare, ma dopo non mi ha toccato il cuore. Come se mi prendesse nell’immediato ma non nell’anima, a differenza di altre autrici i cui personaggi mi restano nel profondo come migliori amici (vedi la Allende, la Harris e simili). Però il tuo post mi ha incuriosito e credo le darò un’altra chance. Grazie per il consiglio

    Liked by 1 persona

    1. Di Isabel Allende ho letto la casa degli spiriti con enorme piacere; anche Eva luna ed Eva luna racconta. Altro non sono riuscita a leggere. La harris non la conosco. La mazzantini per me è brava anche se nei primi capitoli sono sempre un po’ esterna, non mi riesco ad immedesimare nei personaggi, però mi piacciono le storie, o meglio come le racconta

      Mi piace

      1. Joanne Harris, quella di Chocolat (se non hai presente il libro molto probabilmente conoscerai il film), scrive storie “sensoriali”, in particolare libri come “Cinque quarti d’arancia” di cui cogli profumi, sapori, colori, oltre a personaggi molto incisivi. Di Isabel Allende la trilogia di cui La casa degli spiriti rappresenta il finale è superlativa, a mio parere, e pure D’amore e d’ombra e Il piano infinito. Poi è meglio che smetto se no entro in modalità ‘deformazione professionale’ e ti invado il post 😀

        Liked by 1 persona

  3. “Non ti muovere” mi è piaciuto come mi è piaciuto il film con una intensissima Penelope Cruz. “Venuto al mondo” l’ho abbandonato. Non sono riuscita a finirlo, mentre il film l’ho visto fino alla fine. Devo dire la verità. Non mi convince del tutto come scrittrice. Non riesce a commuovermi fino in fondo. O magari l’ho letta in un periodo non giusto per me. Proverò a rileggerla prima o poi nella vita. 🙂

    Liked by 1 persona

  4. Ho letto solo Non ti muovere. Uno di quei libri bellissimi, ben scritti. Che però non mi ha toccato nervi scoperti, non so se mi spiego. Non mi ha fatto pensare “lei è una grande questo libro una rivelazione”, però bello, senza ombra di dubbio. Fammi sapere come va questa lettura sono curiosa e nel caso…Lo metto in coda. 😊

    Liked by 2 people

    1. A me la storia in se per sè dava un po’ noia… è come la racconta che mi piace. Poi ‘venuto al mondo’ invece ha sollevato il coperchio e aperto il vaso di Pandora, ma forse è un tema mio di quel momento…
      Per quello che sto leggendo ho già steso alcune considerazioni che pubblicherò a giorni e andrò a completare una volta ultimata la lettura

      Liked by 1 persona

  5. Ho letto anche io “Non ti muovere”, mi è piaciuto…ma ho avuto un rapporto conflittuale con i personaggi 😉 Ho preferito di gran lunga “Venuto al mondo”, letto tutto di un fiato un’estate di alcuni anni fa, acquistato così, senza nessuna ricerca particolare, preso da uno scaffale del supermercato. L’ho trovato molto coinvolgente

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...