WordPress for dummies

Un anno fa aprivo questo blog. Già da diverso tempo pubblicavo cose scritte di mio pugno (tastiera) sulla bacheca di facebook, ma volevo uno strumento che mi consentisse di mantenere in ordine la mia produzione e una visibilità maggiore.

Mi sento di affermare che ‘credevo fosse più facile’, su tutti i fronti.

Nello specifico una delle criticità è stato l’uso di wp stesso; per questo scrivo qui, ad uso e consumo di chi può avere interesse, alcune cose che ho imparato cammin facendo. Le avessi trovate io…!

Premessa doverosa è che io uso wp principalmente da mobile (smartphone o tablet).

WP è un raccoglitore di articoli.

  • Gli articoli si possono salvare in bozza e pubblicare in un secondo momento. Se non specificate ‘In questo momento’ all’atto della pubblicazione, ma fate semplicemente ‘Pubblica’, Wp li proporrà nella timeline al momento del primo salvataggio, nel mio caso a volte anche mesi prima. Inutile dire che in questo modo non li leggerà nessuno.
  • Un consiglio: salvate spesso ma non troppo. Mi è capitato di aggiornare e tornare dentro il pezzo senza ritrovare le mie modifiche. Se vi mettete a scrivere e aggiornate nuovamente … perderete tutto quanto scritto prima. Gli ci vuole un po’. Al contrario mi è successo di esaurire la batteria senza aver salvato e una volta ripristinato il livello di batteria ritrovare tutto.
  • Le statistiche: non aprite quella porta! Le statistiche sono un generatore di ansia da prestazione.
  • Potete avere anche scritto l’incipit dei promessi sposi ma se non avete seguaci difficilmente qualcuno vi leggerà: per avere interazione ci sono due strade, che vanno in parallelo. La prima è usare i tag, in modo da essere inseriti in gruppi di articoli simili al vostro; la seconda è commentare gli altrui post, e iniziare così dei reciproci scambi di opinioni.
  • È possibile impostare automaticamente la condivisione su altri social, ma il risultato è deludente, spesso si perdono le fotografie: meglio pubblicare da zero su ciascuno, se si desidera maggiore visibilità.
  • A volte wp dà forfait: sul più bello si chiude; quando rientri si avvicina come per chiedere scusa e ti propone di fare pace inviando un crash report.
  • Il profilo WordPress ha una modalità di accesso di tipo admin (basta aggiungere /admin in coda all’url del profilo), disponibile da browser e non da app; in questa sezione si possono configurare alcune funzionalità, gestire lo spam, visualizzare l’elenco completo dei follower.
  • Questa è la chicca migliore, quando l’ho scoperta mi sono gongolata per tre giorni: si possono seguire anche siti che non stanno sotto WordPress, basta andare su Lettore -> Followed sites  -> Gestisci e scrivere l’Url del sito da seguire.

Probabilmente ho elencato un mucchio di cose ovvie, ma molte altre, altrettanto ovvie, per me sono ancora dei misteri.

Annunci

25 Replies to “WordPress for dummies”

  1. Ora ti do io una chicca… se hai pubblicato un articolo su facebook ma poi hai cambiato titolo o immagine e vuoi aggiornarla anche sui social, devi fare il debug… poi, facendo aggiorna condivisione dell’allegato, magicamente ti troverai i nuovi dati.
    https://developers.facebook.com/tools/debug/

    Credo che l’unico modo efficace per far crescere le proprie visite, sia commentare i blog altrui. Da quando ho meno tempo e voglia di farlo, le mie visite sono calate.
    Ho scritto alcuni articoli (es. uno su zalando e uno su melrose place) che sono ben indicizzati sui motori di ricerca ed il loro centinaio di visite mensili le fanno sempre.
    Io uso wp soprattutto da pc, da mobile è più complicato… e, soprattutto, programmo gli articoli. Di solito li scrivo quasi tutti nel weekend, ma la pubblicazione avviene in settimana.

    Liked by 2 people

      1. No!!! Se tu hai condiviso un articolo su Facebook (da wp o manualmente) e, ad esempio, ti sei accorta di aver fatto un errore di ortografia nel titolo, anche se cancelli il post e lo ricondividi, l’errore rimane. Se fai il debug e lo ricondividi, aggiorna i dati e quindi è corretto

        Liked by 1 persona

  2. In effetti ho dovuto fare (e faccio….) un bel po’ di casini prima di riuscire a capire come funzionassero alcune cose (una su tutte i link, na fatica ogni volta e invece c’è un tasto solo….Va beh).
    Comunque è sempre utile scoprire qualche trucchetto 😉

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...