Gli sdraiati

Ho letto due commenti sul web riferiti a questo libro, di cui è autore Michele Serra; due commenti generici che non ricordo nemmeno se positivi o negativi, semplicemente ho letto a distanza ravvicinata di pochi giorni questo titolo che mi ha incuriosita e ne ho intrapreso la lettura, mi ci sono gettata proprio a capofitto.

Di Michele Serra conosco solo la rubrica l’Amaca che scrive per la Repubblica, e che ogni tanto mi capita di leggere, condividendone in linea di massima le opinioni (sottolineo in linea di massima!).

Gli sdraiati, ovvero la posizione preferita dall’attuale generazione di ventenni.

Giudizio sintetico: inutilmente pomposo ed aulico.

Sin dalla prima pagina qualcosa strideva ma l’avanzamento sembrava molto rapido.

Serra è di una pedanteria ingiustificata: oggetto del libro è l’incomprensione verso il figlio, che si alza tardi quando può (e boicotta la vendemmia); che lascia tutto in giro per casa: tazzine di caffè sporche, posaceneri pieni di mozziconi, strisciate di merda nel water (parole dell’autore) e croste di dentifricio nel lavandino; che fa ore di fila per comperare una felpa trendy; che mentre studia ascolta musica e chatta con un amico simultaneamente; che indossa scarpe e pantaloni sempre poco consoni alle occasioni.

Cioè: se avete voglia di leggere le prediche che fanno le casalinghe chiocce ai figli ormai maggiorenni leggetevelo, è una pizza!

Non ho ricordo che mia madre sia mai stata così rompiballe con me, forse un po’ dell’atteggiamento del figlio sta anche nell’emulazione dei modelli ricevuti.

Serra fà affermazioni che vanno oltre il discutibile, su cui non mi trovo assolutamente d’accordo: secondo Serra le cicche del figlio puzzano di più delle sue (com’era la faccenda della pagliuzza e della trave?).

Sostiene che i figli finché sono piccoli è impossibile non volergli bene, poi te li ritrovi uomini adulti, fisicamente grandi come te e ci devi ragionare, non è più così automatico amarli: no ma vorrei chiedere a Michele se ha mai provato a vestire un bambino per portarlo all’asilo e lui non vuole e sei in ritardo? Suppongo di no!

E poi caro Michele, se non approvi la felpa da 200€ non fai altro che non comperargliela! E anche il tatuaggio dubito che lo abbia fatto gratis.

Io proprio non mi spiego perché tuo figlio dovrebbe provare tutto quell’interesse verso il tuo mondo e quello degli altri tuoi amici barbosi.

Poi c’è pure un capitolo in cui racconta un’ipotetica guerra Vecchi contro Giovani e lì sì è impresa ardua proseguire, ma dura poche pagine.

Il linguaggio adoperato sembra quello di Machiavelli, tutto sommato è leggibile, a tratti anche ironico e simpatico ma una terminologia così ricercata è assolutamente inadatta al tema trattato, e sposta inevitabilmente l’inclinazione del lettore verso il figlio, motivo per cui questa lettura mi ha fatto sentire molto giovane.

A Michè… sul colle della Nasca non ci verrei nemmeno io per tutto l’oro del mondo, anzi… nemmeno dopo morta.

Annunci

10 Replies to “Gli sdraiati”

  1. L’ho letto anche io facendomi due risate perché alla fine mi ha fatto entrare nella prospettiva dei genitori (alcuni). E mi ha fatto capire che tutti tendiamo ad avere una visione “negativa” della generazione che ci segue, a volte esageratamente negativa tanto da essere distorta. E’ esagerato il libro e l’ho visto come provocatorio più che altro… almeno questo ho voluto credere.

    Liked by 2 people

  2. Serra lo conobbi nella rivista ‘Cuore’ dove era cattivo ed ironico al punto giusta. Intelligentissimo e mai noioso.
    Non dico si sia imborghesito, me certamente con l’età ha una visione del mondo difefrente rispetto a quando aveva 30 anni.
    Il libro non l’ho letto, ma mi posso immaginare il burbero padre che quando aveve lui 15 anni cazzeggiava, ed ora rinfaccia al figlio le stesse marachelle che lui combinava alla sua età.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...