Resilienza (21-05, nine years later)

Il silenzio dopo l’esplosione, le orecchie ti fischiano e non capisci se fosse per quel rumore assordante o se sia proprio l’assenza a generare un fastidio.

Così ieri c’era il caos, oggi la quiete: ieri avevi un genitore oggi non più.

Un passaggio netto, e irreversibile.

Sollevata da incarichi opprimenti, dai quali agognavi uno spiraglio. Ora lo spiraglio è un varco, ma no, indietro non si torna.

Tutto il resto è rimasto invariato, il mondo va avanti, nonostante tutto.

La vita, la mia, riprende, si riporta a come era prima.

Ma non c’è un prima a cui riferirsi, perché tutto è stato sovvertito: prima avevo un lavoro, prima non c’era una figlia, prima era tutto diverso.

In caduta libera: così mi sono sentita, per parecchio tempo.

Sono atterrata? Non lo so.

One Reply to “Resilienza (21-05, nine years later)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...